Fai clic qui per scaricare la cartina
Foto sentiero
Fai clic qui per scaricare la cartina
 
         
Home page Storia Luoghi Itinerari Informazioni
Varzi
San Sebastiano Curone
Torriglia
Bobbio
 

San Sebastiano Curone

Il borgo di San Sebastiano è il centro più importante e più caratteristico di tutta la Val Curone. Sviluppato alla confluenza dei torrenti Curone e Museglia, ebbe in passato un ruolo rilevante nell’economia dell’intera zona: posto sulla Via del Sale che dal Piemonte scendeva al mare, fu per diversi secoli sede di scambi commerciali, divenendo centro di grande importanza.

Passeggiando per i vicoli, spesso sviluppati sotto eleganti portici, e per le piazzette del borgo non è raro imbattersi in palazzi che, con i loro intonaci vivaci e con i portali decorati in pietra locale, lasciano trasparire la forte influenza esercitata dalle Famiglie liguri nel passato. Inizialmente feudo dei Malaspina, San Sebastiano passò infatti ai Fieschi prima e ai Doria poi; queste due importanti Casate genovesi resero il borgo il principale centro commerciale ed economico di tutta la vallata nel XVI secolo.

San Sebastiano è dominato dal Castello: questa costruzione prende il nome da Ulderico Giani  a cui si devono gli importanti lavori di ristrutturazione effettuati nel primo dopoguerra.
Il Comune ha sede in una palazzina in stile Liberty; molto interessanti sono inoltre le chiese presenti nel paese, prima fra tutte la parrocchia del 1670, dedicata a San Sebastiano, che conserva una tela attribuita al pittore genovese Domenico Fiasella.

Molto belli anche l’Oratorio di S. Maria Assunta, con il suo portale inciso in pietra locale, la piccola chiesa dedicata alla Madonna delle Grazie, presente nella stessa piazzetta, e la chiesa della SS. Trinità.

 

Val Curone
San Sebastiano Curone