Fai clic qui per scaricare la cartina
Foto sentiero
Fai clic qui per scaricare la cartina
 
         
Home page Storia Luoghi Itinerari Informazioni
Varzi
San Sebastiano Curone
Torriglia
Bobbio
 

Bobbio

Bobbio è senza dubbio il centro più importante e più bello di tutta l’Alta Val Trebbia piacentina. Interessato nel passato da diversi popoli, fra cui i Liguri e i Romani, questo borgo deve il suo sviluppo soprattutto al Monastero di S. Colombano: per merito del Monaco Celta Bobbio divenne dal 614 un centro religioso e culturale di primaria importanza grazie anche ai numerosi possedimenti legati al Monastero.
Per molti secoli inoltre Bobbio rivestì un ruolo commerciale di spicco controllando i commerci e gli scambi della zona e vide il passaggio delle numerose carovane che lungo la Via del Sale raggiungevano il litorale ligure.
Nel XIV secolo Bobbio divenne feudo dei Malaspina: testimonianza di ciò è il Castello di cui è conservato solo un imponente torrione quadrangolare e la struttura del ponte levatoio. 

Bobbio presenta un carattere medioevale molto marcato: le vie del centro più antico sono infatti strette, tortuose, e costeggiano piccole abitazioni realizzate in muratura a vista.
Molto belli i Palazzi che si incontrano nel centro del paese: nelle vicinanze della Cattedrale si trova ad esempio Palazzo Alcarini, meglio noto come Palazzo di Teodolinda, elemento di pregio dell’architettura bobbiese.

Il simbolo di Bobbio è il Ponte Vecchio, detto comunemente Gobbo, sul fiume Trebbia: il nome comune di questa struttura è legata all’irregolarità delle undici campate che lo compongono.